CARATTERISTICHE

Funziona come CTR ed ha una struttura che è stata già apprezzata in un gioco che ha fatto storia: Mario Kart. Del resto è usuale che via via escano delle specie di spin off dei titoli più blasonati. Per contro, mentre le caratteristiche lo assimilano al Mario Kart, personaggi, oggetti ed ambientazioni sono ampiamente ripresi dalla serie di Crash Bandicoot.

STORIA

Sembra una mattinata del tutto tranquilla, con Crash che prende il Sole, Coco che lavora nel proprio garage ed Aku Aku che aiuta Crunch a perdere peso, ma uno strano raggio scende dal cielo risucchiando sia la casa dei Bandicoot che tutti i suoi abitanti.


La stessa misteriosa luce stacca dal castello di Cortex la torre laboratorio dove lo scienziato dottor Neo Cortex lavora assieme ai suoi scagnozzi (N. Gin, Dingodile e Tiny Tiger) cercando il modo di conquistare il mondo, rapendoli tutti.


I protagonisti si ritrovano trasferiti in un altro pianeta, interrogandosi su cosa stia succedendo.


Mentre lo fanno, un grandissimo schermo olografico mostra il volto di Velo XXVII, che è l'imperatore del pianeta alieno ed il loro rapitore.


Egli spiega che li ha rapiti perché ha sentito parlare delle abilità terrestri nelle corse. Per questo ha deciso di costringerli a gareggiare allo scopo di fare divertire i propri sudditi.


Se i rapiti rifiutassero, il pianeta Terra verrebbe distrutto.


Di fronte a questa minaccia sia il gruppo di Crash che quello di Cortex sono costretti ad accettare.


Con loro si scontrano altre due squadre, che sono quella di Nitros Oxide, che è composta anche dagli amici gasmoxiani Zem e Zam, nonché quella di N. Trance, i cui componenti Polar, Dingodile e Pura sono stati ipnotizzati dal caposquadra.