Informazioni generali

Non ci sono certezze riguardo alle origini del gioco di carte che simboleggia, assieme alla roulette, il gioco d'azzardo. Infatti circolano numerose teorie a riguardo, delle quali le tre principali provengono da tre nazioni diverse.


Persia


La tesi più accreditata colloca la sua nascita nell'antica Persia. Giocavano solo quattro persone utilizzando venti carte.


Italia


La teoria della nascita del poker in Italia la colloca nell’epoca rinascimentale.


Francia


La terza teso principale colloca l'origine del poker nella Francia del 18° secolo. All'epoca si utilizzava un mazzo di venti carte con: dieci, jack, donne, re ed assi.


Con il passare del tempo il gioco ha subito notevoli cambiamenti. Attualmente ci sono molte decine di varianti allo stile originario, in particolar modo varianti nate negli Stati Uniti. Infatti queste varianti del poker classico (chiamato anche poker europeo) nascono negli anni ’80 del XX secolo in U.S.A. e diventano in pochissimo tempo quelle più giocate in tutto il mondo.

Una innovazione introdotta da queste varianti è l'inserimento delle "community cards" o carte comuni che non sono di proprietà di un singolo giocatore ma di tutti i giocatori del tavolo.


I punti

I punti del poker sono fatti da combinazioni di cinque carte. Va ricordato che, a livello internazionale, si usano i mazzi di carte francesi. Essi sono composti da 52 carte senza jolly.


I PUNTI IN ORDINE CRESCENTE



Carta alta

In inglese è detta high card e costituisce il punto più basso. Allorchè non si riesce a mettere insieme nemmeno una coppia la carta alta è costituita, come dice il nome, dalla singola carta di maggior valore all'interno delle cinque carte che si hanno a disposizione. Nel caso che si abbia un asso (che è la carta di maggior valore in assoluto), la combinazione si definisce "Asso carta alta" (High card ace in inglese).


Coppia

In inglese è detta pair ed è composta da due carte di pari valore (assieme, evidentemente, a tre carte spaiate). Essa prende il nome dal suo valore per cui, ad esempio, sarà una coppia di re (a pair of kings in inglese).


Doppia coppia

In inglese è detta two pair ed il punto costituito dall'unione di due coppie ed una carta spaiata. Prende il nome della coppia più alta, quindi una doppia coppia composta da due coppie di re e di quattro si chiama "Doppia coppia al K" (in inglese si direbbe Two pair, King and 4s).


Tris

In inglese è detto Three of a Kind o Trips ed è composto da tre carte di uguale valore e da due carte spaiate.


Scala

In inglese è detta Straight e consiste in cinque carte di valore successivo, indipendentemente dal seme (potrebbe essere, ad esempio, 3,4,5,6,7). L'asso può essere utilizzato come valore "uno" (per la scala A,2,3,4,5) o dopo il re o K (per la scala 10,J,Q,K,A). La scala prende il nome dalla sua carta più alta, ad esempio "Scala al re" o "Scala al K" che dir si voglia (in inglese sarebbe "Straight, King high").


Colore

In inglese è detto flush e per fare colore occorre che tutte e cinque le carte che si hanno a disposizione abbiano lo stesso seme. Anche il colore si denomina in base alla sua carta più alta, ad esempio "Colore al Re" (in inglese "Flush, King high").


Full

In inglese è detto Full House ed è il punto composto da un tris ed una coppia. Il full si denomina in base al suo tris, quindi nel caso che sia composto da un tris di sette ed una coppia di assi si chiamerà "Full ai sette" (in inglese "Full house, 7s full of Aces").


Poker

In inglese è detto sempre poker ma anche Four of a Kind o Quads. Consiste in quattro carte di uguale valore. Un poker di 6 in genere viene chiamato dagli inglesi "Quads 6's".


Scala reale

In inglese si chiama Straight-Flush e costituisce il punto più forte del gioco del poker. Esso consiste in cinque carte di valore successivo e tutte dello stesso seme. Anch'esso prende il nome dalla sua carta più alta, ad esempio "Scala reale al 10" (per gli inglesi "Straight-Flush, 10 high").

Modalità e vincite standard del poker online "> Modalità e vincite standard del poker online

Si gioca al massimo in sette giocatori. Il banco distribuisce ad ogni giocatore cinque carte autoassegnandosene una scoperta e quattro coperte.
Dopo la distribuzione delle carte ogni giocatore può raddoppiare la posta (situata nella casella denominata Bet), oppure lasciare perdendo la propria puntata.
Quando ogni giocatore ha preso le proprie decisioni il banco scopre le proprie carte.
Esso deve avere almeno un asso ed un re perchè il gioco sia valido e le carte possano essere confrontate.
Qualora avesse punti inferiori esso dovrà attribuire a tutti i giocatori un pagamento pari alle puntate effettuate dai giocatori stessi.
Nel caso che il banco abbia l'apertura, quindi un punteggio almeno pari ad asso e re, incassa le giocate dei partecipanti ed attribuisce le vincite in base a questi valori:


> 1 a 1 per una coppia
> 2 a 1 per una doppia coppia
> 3 a 1 per un tris
> 4 a 1 per una scala
> 5 a 1 per un colore
> 7 a 1 per il full
> 20 a 1 per il poker
> 50 a 1 per la scala colore
> 100 a 1 per la scala reale